Comune di Santa Vittoria d'Alba - Provincia di Cuneo - Piemonte

Tuesday, July 23, 2019

Navigazione del sito

Percorso di navigazione

Ti Trovi in:   Home » Guida turistica » Monumenti ed edifici storici-religiosi » La parrocchia di Santa Paola in Cinzano

Stampa Stampa

GUIDA TURISTICA

La parrocchia di Santa Paola in Cinzano

Sul registro parrocchiale di Santa Vittoria d. Giuseppe Rossello, parroco all'epoca, annotava la sera del 24 maggio 1914:

"La Chiesa di S. Paola Romana, situata nei possedimenti della Ditta Cinzano -regione Moscatello- edificata a spese del Comm. Alberto Marone, proprietario della Ditta Cinzano, fu benedetta il giorno 24 maggio 1914, da S. Ecc. Mons. G. Francesco Re, vescovo di alba. La prima Messa fu celebrata da padre Candido, Guardiano dei Cappuccini di Bra".

Questa registrazione costituisce l'atto di nascita della Chiesa di S. Paola. Circa cinquant'anni prima, in regione Moscatello, che i Santavittoriesi chiamavano “La Piana”, si era installata la Cinzano.

Dall'archivio della Curia di Alba risulta che la frazione Moscatello all'inizio del secolo contava 250 abitanti, tra dipendenti della Cinzano e famigliari che risiedevano nell'interno delle stabilimento, nella "Casa Rossa", nelle case vicine alla ditta, nel gruppo dell'albergo, nella Palazzina impiegati; altre 70 persone non dipendenti abitavano nelle case esistenti nella piana.

Le chiese più vicine erano le Parrocchiali di Santa e di Pollenzo, entrambe abbastanza lontane e scomode da raggiungere con i mezzi di allora.

Si avvertiva quindi la necessita di una chiesa "in loco" per assicurare un adeguato servizio religioso.

Fu così che, nel 1913, la Direzione dello Stabilimento, su proposta del Presidente, Comm. Alberto Marone e della consorte, Donna Paola, decise la costruzione della nuova chiesa nella borgata.
Con la Chiesa furono pure benedette le tre campane dedicate a S. Lidia, S. Alberto e S. Paola.

Con il passare degli anni l'edificio si arricchisce di opere d'arte.

Nel 1949 il pittore Politi decora l'abside della Chiesa con un suggestivo affresco.

In esso domina la figura del Cristo Risorto a cui idealmente convergono i severi personaggi (tra cui Santa Paola, lieve e quasi diafana nel ungo abito bianco, e il suo maestro San Girolamo, dal volto rude e angoloso di asceta) che animano il paesaggio sottostante.

Sei vetrate artisticamente istoriate, collocate nel 1954, fanno da coronamento all'affresco dell'abside, e donano alla chiesa un'atmosfera di raccoglimento.

In esse sono raffigurati i Santi protettori della famiglia Cinzano-Marone e del paese: sulla parete sinistra, entrando, S. Francesco, S. Alberto, S. Enrico; sulla parete destra S. Vittoria, S. Lidia e S. Cristina.

In occasione del cinquantesimo anniversario di fondazione (1964) la Cinzano fa dono
di una nuova Via Crucis, modellata dallo scultore milanese Federico Quattrini che, con un complicato sistema di cottura, sovrappone alla ceramica oro zecchino. Nella stessa ricorrenza un artistico Crocefisso del '600, scolpito in legno, e donato dal Conte Enrico Marone e dalla Principessa Lidia Sempre in quell'anno, su proposta del Rettore d. Agostino Dallorto, la popolazione dona alla Chiesa le statue del Sacro Cuore di Gesù e dell'Immacolata, (opera in ceramica di Federico Quattrini ), e una nuova campana in sostituzione di quella dedicata a S. Paola, sbrecciata nella parte inferiore.

Cenni storici a cura di Maria Assunta Piovano






 
3 fotografie presenti nell'album fotografico
(Fare click sulle immagini per poterne visualizzare l'ingrandimento.)

Pagina 1



         



Riferimenti del comune e Menu rapido


Comune di Santa Vittoria d'Alba, Piazza Marone n. 2
12069 Santa Vittoria d’Alba (CN) - Telefono: +39 0172/478023 Fax: +39 0172/478744,
Codice Iban IT 16 X 0609546830000030802990

C.F. 00428090047 - P.Iva: 00428090047
E-mail: info@comunedisantavittoriadalba.it   E-mail certificata: comune.santavittoriadalba@legalmail.it
E-mail D.P.O.: matteo.odasso@outlook.com    Pec D.P.O.: matteo.odasso@pec.it
Ulteriori dati D.P.O.: Dott. Matteo Odasso