Accesso ai servizi

Sabato, 26 Giugno 2021

Lichen Berteroa. Installazione ambientale di Hilario Isola



Lichen Berteroa.
Installazione ambientale di Hilario Isola


Lichen Berteroa di Hilario Isola  si inserisce nel più ampio contesto del progetto “Atelier del Camouflage” ed è frutto di alcune sperimentazioni realizzate dall’artista nei centri di ricerca di industrie piemontesi su innovative tecniche di stampa su tessuti ecosostenibili per esterni.

Atelier del Camouflage si propone di mitigare “brutture” come muri, strutture e capannoni di cemento in un’operazione fisica e concettuale basata sul mimetismo, sullo scambio tra cromie e forme organiche e artificiali ma anche tra contesto culturale e naturale, tra arte e botanica, tra paesaggio reale e rappresentato.

Per il progetto ideato per Santa Vittoria il lichene diventa protagonista di una narrazione visiva storica e immaginifica.

I licheni sono una delle forme di vita più antiche presenti sul pianeta e rivestono un ruolo fondamentale nel rilevare i cambiamenti climatici e valutare la qualità dell’aria.

Il botanico Carlo Bertero, nato a Santa Vittoria d'Alba, nel corso delle sue esplorazioni botaniche ne osserva, raccoglie e cataloga moltissimi e cinque specie di licheni prendono il suo nome.

L’idea è di giocare su forme e composizione dei licheni, ingranditi di dimensione e disposti in maniera da ricoprire parzialmente il muraglione trasformandolo in una sorta di parete rocciosa.

La composizione di questi elementi, che replica l’effetto per natura mimetico dei licheni, crea una sorta d’incrostazione della parete cementizia annullandone l’impatto visivo e definendone contorni e aspetto. La possibilità di questa soluzione modulare e diffusa di distribuzione dell’opera permette di essere allargata ai margini dell’intervento verso la scuola e il parco giochi e replicata anche in altre parti del paese per creare dei rimandi e decentrare l’attenzione, spostandola verso il paesaggio e verso la figura del botanico.

 

 

L'installazione “Lichen Berteroa” è realizzata grazie al BANDO DISTRUZIONE 2019 di Fondazione CRC, con il sostegno delle aziende Miroglio e Sinterama oltre che con la collaborazione dell'Erbario del Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi (TO) - Università degli Studi di Torino e alla produzione di Matitastudio.

 

Hilario Isola è un artista visivo che lavora principalmente con installazioni, disegni e sculture. Si è laureato in Storia dell’Arte e Museologia e i suoi interessi spaziano ancora tra storia dell’arte, architettura e ambienti naturali. Crea installazioni delicate, spesso visivamente sottili che rispondono direttamente al contesto e agli spazi espositivi, al paesaggio o a qualsiasi ambiente particolare. Impegnandosi e intervenendo sottilmente nella natura in modo da re-immaginarla in termini artificiali, rivela le innate qualità scultoree dei materiali naturali per esporre i modelli profondi della crescita e del tempo.

Isola ha presentato il suo lavoro in Italia e all’estero in mostre presso istituzioni pubbliche e private al NMNM Nouveau Musée National de Monaco, Montecarlo; Art in General, NY; Artists Space, NY; SculptureCenter, NY; CCA Canadian Centre for Architecture, Montreal; Museion, Bolzano; David Roberts Art Foundation, Londra; Fondazione Bevilacqua la Masa Venezia; Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e GAM Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea Torino; Mucem, Marsiglia.